Glossario

Il poker in qualsiasi sua forma è un gioco di gerghi e parole che nella vita normale non vengono mai utilizzate, altre invece sono utilizzate, ma il senso che gli viene dato al tavolo è tutto un altro. Se ci si vuole sedere al tavolo non si può prescindere dal conoscere tutto il dizionario del poker anche perchè spesso è obbligatorio parlare per far comprendere quale sia la propria intenzione. Non è una buona idea farsi cogliere dagli altri giocatori in fallo, ossia non comprendere cosa succede al tavolo, questa non è mai una buona idea per un giocatore serio o che ambisca a divenire un buon giocatore.

Le prime parole da imparare sono sicuramente:

-Dealer, ossia colui che distribuisce le carte al tavolo

-Big Blind and Small Blind sono le puntate oblbigatorie che devono essere messe sul tavolo dal primo e secondo giocatore alla sinistra del Dealer quando è il loro turno, questa è la puntata minima che ogni giocatore deve mettere per partecipare alla mano

ANTE è invece la parola che simboleggia la puntata obbligatoria da mettere nel piatto per tutti i giocatori, questo succede normlamente nelle fasi finali dei tornei

Bet non vuol dire altro che puntare un ammontare a discrezione del giocatore

Call vuol dire semplicemente Vedere ossia mettere le stesse chips di colui che ha fatto Bet ossia puntato

Check significa passare la parola al giocatore successivo, è spesso un segno di debolezza ma a volte lo si usa come tecnica per successivamente rilanciare in una tecnica denominata Check-Raise, molto utilizzata ai tavoli da gioco

Raise significa rilanciare, ossia puntare di più di quello che un giocatore ha precedentemente puntato, dimostrando un punto forte o “bluffandolo”

Bluff vuol dire fingere di avere una mano che in realtà non si possiede, è la parte fondamentale di questo splendido gioco è l’abilità fondamentale di un giocatore di poker

Semi-Bluff è simile al Bluff solo che è fatto con un punto minimo in mano o un progetto possibile

Show-Down è quando i giocatori girano le loro carte per vedere chi ha totalizzato il punto migliore

All-in è il momento più importante per ogni giocatore, avviene quando si decide di mettere tutte le proprie chips dentro il piatto, è uno dei gerghi preferiti dai giocatori di poker ovviamente

Sit-Out è il momento nel quale il giocatore per scelta, per penalità o a volte quando si gioca online a causa della sconnessione della linea, il giocatore non partecipa alla mano, in ogni caso se è il suo turno di pagare Big Blind o Small Blind il Dealer si curerà di farglieli pagare

Split è quando due o più giocatore hanno lo stesso punto e il piatto viene equamente diviso

Stack è l’ammontare delle chips di un giocatore

Double-Up è quando un giocatore raddoppia il suo stack in una mano

Fold sta a significare che il giocatore lascia le carte e la mano, spesso vengono semplicemente gettate le carte verso il Dealer

Mock vuol dire evitare di mostrare le carte all’avversario, spesso lo si fà quando si “insegue” un punto e non lo si “incastra” o si rilancia in Bluff e l’avversario chiama scoprendo il tentativo di “rubata”

Rebuy è un termine che si usa molto soprattutto online, sta a significare l’acquisto di un secondo buy-in nello stesso torneo. Gli eventi rebuy sono particolari tornei nei quali si può acquistare più di un buy-in, solitamente fino alla fine della prima ora di gioco

-Add-On è simile al rubuy (sempre peculiarità dei tornei online) si può effettuare una sola volta durante il torneo, solitamente garantisce un numero superiore di chips rispetto al rebuy, diciamo che se il buy-in e il rebuy danno 1500 chips, l’Add-On ne darà 2000

-Suitted è una coppia di carte con lo stesso seme, sono carte che di solito si giocano per cercare il Flush

Connectors sono carte legate a scala ossia che hanno tra di loro una differenza di valore di 4 o meno posizioni esempio 9 e 7 o K e 9, queste carte lasciano aperta la possibilità di legare una scala se unite a 3 carte del Board

Suitted Coonectors sono carte legate a colore e a scala che offrono varie possibilità di incastrare punti particolari, sono spesso amate da molti professionisti, per i principianti invece possono essere carte difficili da gestire e spesso possono condurre in difficili situazioni

American Airlines è la mano di partenza migliore che ci sia nei giochi di poker, ossia AA

Cow Boys è la seconda mano di partenza migliore disponibile ad un tavolo da poker, ossia KK

AK o Anna Kurnicova è la mano più particolare del poker, sembra sempre una mano vincente, ma le leggende del poker dicono che come la tennista Russa questa coppia di carte è più bella che vincente

.Draw significa progetto, si utilizza essenzialmente quando non si ha ancora un punto finito, normalmente è usato quando si hanno 4/5 di scala o di colore.

Turbo un altro termine che si usa prettamente online, vuol dire che i livelli dei bui crescono più velocemente del normale

Deck è il mazzo di carte che si utilizza per giocare

Flop sono le prime tre carte che il Dealer gira

.Turn è la quarta carta che il Dealer gira

River è l’ultima carta che il Dealer gira è spesso soprannominato Bloody River