Consigli

Il poker è un gioco splendido e al contempo pericoloso, considerato d’azzardo fino ai nostri tempi dove lo hanno trasformato in “sportivo” per lucrarci sopra resta una disciplina dal fascino antico e suadente. Sono lontani i tempi dei bari e delle sparatorie nei sallon o delle bische clandestine nei bordelli, ormai è possibile giocare a poker a pochi passi da casa e se addirittura non si vuole uscire di casa basta accendere il PC e connettersi ad una delle infinite poker rooms esistenti in internet, per gli italiani previo controllo dell AAMS ovviamente che si è fatta garante del gioco online.

Per i novizi i consigli non sono molti se non partire dai livelli più bassi per impratichirsi e capire le dinamiche, provare molti Sit N Go prima di cimentarsi in maratone notturne in tornei da 600 persone che possono durare più di 6 ore, evitate accuratamente i tavoli di cash game, questi tavoli sono la via più veloce per perdere tutti i vostri soldi in pochi minuti e senza accorgervene nemmeno. Giocate con gli amici e guardatevi molti tornei online e in televisione anche se la vera scuola è sempre giocare, sia live che online. Ricordatevi sempre che la differenza tra un giocatore di internet ed uno di eventi dal vivo è totale, le due discipline potrebbero essere considerate praticamente due giochi differenti. Controllate le vostre emozioni o imparate a farlo se non ne siete ancora in grado soprattutto se volete provare la strada dei tornei live, i giocatori professionisti possono leggervi solo dandovi uno sguardo. Usate pure occhiali e cappellini se vi fanno sentire a vostro agio quando giocate dal vivo. Studiate i vostri avversari e sfruttate le loro debolezze. Leggete qualche libro scritto da campioni che vi darà una buona infarinatura generale su come comportarsi al tavolo.

Pensate sempre a che carte possa avere il vostro opponente, questa sarà la carta in più che potrebbe salvarvi in situazioni al limite. Imparate a foldare quando è il momento anche carte importanti, ricordatevi questa semplice regola, base essenziale del poker se in una mano c’è un raise e un contro raise almeno non abbiate in mano un “mostro” le vostre carte vanno foldate, non innamorarsi mai di AK, AQ e AJ, anzi meglio ancora, mai innamorarsi di nessuna mano, la grandezza di un giocatore si misura dalla sua capacità di foldare ottime mani capendo che l’avversario ha una mano ancora migliore. E’ questa la differenza tra un buon giocatore e un grande professionista. Ora non vi resta che fare esperienza ai tacoli da gioco, costruire il vostro bankroll e di conseguenza cimentarvi in livelli sempre più difficili. Buona fortuna!