Texas Hold’em poker

La più famosa variante del poker: Texas Hold’em! Il gioco che ha dato via alla “moda” del poker, nonchè unica disciplina giocata nel più famoso torneo al mondo: Il World Series of Poker.  Il poker alla texana, che combina strategia, competitività, fortuna e capacità individuale, ha portato il poker al grande pubblico grazie a trasmissioni televisive dedicate (in particolar modo sui canali Sky Sport), la sponsorizzazione di personaggi dello sport (Francesco Totti, della Roma) e dello spettacolo.

Introduzione al poker alla texana (o poker all’americana)

Il poker è un gioco che piano piano sta prendendo piede in ogni angolo del mondo, se prima tutti gli Italiani conoscevano il classico gioco da noi definito all’italiana, ma che nel mondo è meglio conosciuto come poker francese o 5 cards poker, ora i poker americani stanno avendo nettamente il sopravvento sui più antichi cugini di oltre oceano.

Le motivazioni sono presto comprensibili, nel caso del Texas Hold’em per esempio che è sicuramente quello al momento più diffuso, il suo grande successo è dovuto prettamente alla sua semplicità nelle regole e ovvimanete come tutte le cose alla pubblicità che le televisioni gli hanno fatto, fino a qualche anno fà impensabile.

Tutti sono affascinati dalla possibilità concreta di vincere grandi quantità di denaro semplicemente giocando, un tempo era il calcio a stimolare la fantasia di tutti, ora il poker, un gioco molto più semplice e dove le abilità fisiche sono relativamente importanti, infatti le basi di questo gioco e le abilità richieste sono molto più mentali, anche se in realtà per poi vincere grandi tornei bisogna essere anche abituati e preparati fisicamente, visto che si giocherà ininterrottamente per giorni, magari anche 12/14 ore al giorno. L’altra componente fondamentale di tutti i poker è la fortuna ed è anche per questo che tutti sono affascinati dal poker, infatti anche un giocatore mediocre può avere la sua giornata fortunata e “incastrare” punti uno dopo l’altro e se ciò accade nel momento giusto ed importante potrebbe addirittura battere anche un grande professionista.

Le varianti del poker come detto sono molte, ma ora parleremo della variante più diffusa al mondo al momento, ossia il Texas Hold’em o poker alla texana per qualcuno. Il gioco è semplice ed intuitivo, da prima ovviamente bisogna comprendere i punti e il valore della carte, ricordarsi sempre che al contrario del poker francese il Full House in questo gioco batte il Flush, per il resto i “punti” sono gli stessi. Si parte da carta alta, Coppia (due carte uguali), Doppia Coppia (due coppie di carte uguali), Tris (tre carte uguali), Straght o Scala (5 carte in sequenza numerica), Flush o Colore (5 carte dello stesso seme), Full House (un Tris + una Coppia), Poker (4 carte dello stesso tipo), Straight Flush o Scala Colore (5 carte in sequenza numerica e dello stesso seme), Royal Flush o Scala Reale (5 carte in sequenza nemerica con l’Asso come finale). Questo è l’ordine dei valori dei punti. E’ possibile ogni tanto che due giocatori abbiano il medesimo punto al tavolo in questo caso il piatto viene diviso equamente tra i due.